Guida all'EUR il quartiere di Roma

Guida all’EUR il quartiere di Roma

L’EUR ha da poco ospitato una tappa del campionato di Formula E, la gara di auto elettriche. Eppure pochi turisti che visitano Roma arrivano qui, ma se passate più di un weekend a Roma, o sei interessato all’architettura, vale la pena trascorrere qualche ora a visitare i musei e a meravigliarsi dei vecchi sogni imperiali di Mussolini. Non dimenticare la fotocamera, dato che l’ EUR è pieno di opportunità fotografiche insolite.

Questo quartiere era destinato ad ospitare un’esibizione universale per celebrare l’Italia fascista, progettata negli anni ’30 e programmata per il 1942, ma poi abbandonata all’inizio della guerra. Solo alcuni dei piani – dell’architetto Piacentini – erano stati completati, e dopo la guerra i lavori continuarono in uno stile modernista ma senza la stessa agenda politica. L’ Esposizione Universale Romana è conosciuta con il suo acronimo EUR ed è ora dominata da uffici e ampi viali che ospitano grattacieli e palazzi in stile neo classico.

L’atmosfera qui è molto strana: è difficile sfuggire alla sensazione che si tratti di un progetto fallito, un enorme elefante bianco. Eppure, negozi e bar sembrano essere fiorenti, e molte aziende hanno uffici in questa zona; è pieno di impiegati che popolano le strade durante l’orario di lavoro. I musei sono interessanti, e la nuova nuvola di Fuksas e l’imminente apertura dell’ acquario sta portando nuova linfa vitale.

Oltre alla sede centrale, EUR ospita anche conferenze e mostre. Uno degli edifici più imponenti è il centro congressi, il Palazzo dei Congressi.

L’edificio più imponente è il “Colosseo quadrato“, il Palazzo della Civiltà di Lavoro, un alto e sorprendente omaggio agli italiani, popolo di santi, eroi e navigatori. Il palazzo ospita spesso mostre ed eventi.

Dall’altra parte della trafficata Via Cristoforo Colombo (la via di Roma verso il mare di Ostia) si trova un’altra area di ispirazione classica fiancheggiata da colonnati quadrati. Qui troverai un’imponente selezione di musei: potrebbero sembrare deserti ma la maggior parte viene aperta ogni giorno dal personale che ci lavora. La mostra più interessante che vedrete qui è il grande modello della Roma Imperiale nel Museo della Civiltà Romana (un’altra struttura impressionante costruita appositamente).

In discesa dai musei, vicino la fermata della c’è un laghetto artificiale, circondato da un parco ben curato dove è possibile passeggiare o fare un picnic. Quella specie di disco volante sul lato opposto è il Palazzo dello Sport, progettato negli anni 60 da Pierluigi Nervi è ora utilizzato per concerti e grandi eventi.

L’EUR è facilmente raggiungibile in metropolitana, con la fermata sulla Linea B: la stazione di Fermi è quella più vicina ai musei. Ci sono autobus blu che girano intorno all’area, ma puoi facilmente esplorare le strade e gli edifici principali a piedi. Ci sono molti ristoranti e bar per soddisfare gtutti i palati. La principale via dello shopping è Viale Europa, che porta all’imponente basilica.